20-05-2012

Domenica delle parole e del ricordo

PER LA COMUNITA’ EBRAICA DI CASALE DOMENICA DELLA PAROLA E DEL RICORDO

E’ stata una domenica intensa quella che il 20 maggio ha coinvolto la Comunità Ebraica di Casale Monferrato. Una domenica dedicata alla Torah, vale a dire alla parola scritta cardine dell’ebraismo, e al ricordo di persone che per questa piccola comunità e per Casale Monferrato hanno significato moltissimo.

La domenica si è aperta in Sinagoga con una conferenza del Rabbino Giuseppe Laras che, proprio in ragione di Yom ha Torah (la giornata della Torah), seguendo l’iniziativa nazionale proposta dall’UCEI ha parlato del precetto “Ammonisci il tuo prossimo” (Hokheach Tokhinah). L’esegesi di questo e di molti altri precetti nasce da singoli e complessi casi (veri o leggendari) di rapporti interpersonali la cui soluzione discussa lungamente si trasforma poi in regola.

Un momento di viva commozione ha poi colto i presenti con l’intitolazione della sala mostre della Sinagoga a Nella e Dario Carmi, la Comunità Casalese è integrata in modo particolare nel tessuto civile e sociale della città e in tanti sono venuti a rendere omaggio a due figure che con la loro opera hanno contribuito a rendere tutto il complesso di vicolo Salomone Olper quel gioiello che rende fiera Casale. Al di là di questo Dario Carmi, insegnante di matematica, è ricordato da generazioni di allievi così come Nella prima con il suo lavoro e poi come segretaria della Comunità era un personaggio imprescindibile nella vita cittadina. “Ci chiamavano i due carabinieri – ricorda Adriana Ottolenghi – perché andavamo sempre in giro insieme del resto anche Dario era sempre con mio marito”.
Oltre alla targa commemorativa, sulla porta della sala è stata applicata una Mezuzah, dal Rabbino Laras è quella piccola placchetta di metallo che segna gli ingressi delle abitazioni o di luoghi pubblici contenente al suo interno le prime due parti dello Shemà preghiera fondamentale dell’ebraismo.

Anche il pomeriggio è stato dedicato ad un amico scomparso della comunità: Lele Luzzati, con una mostra che celebra l’altra ricorrenza di questa domenica Yom Yerushalaim – il giorni di Gerusalemme. La raccolta su questo tema realizzata dal Museo Luzzati e dalla Comunità ha visto esposti molti disegni inediti dell’artista e soprattutto la proiezione di un lungometraggio che Luzzati realizzò circa una trentina di anni fa su testi di Maier Shalev: Un imperdibile compendio di storia ebraica realizzato con tutta la straordinaria fantasia dell’artista genovese, che nei collage di quest’opera non esita ad animare, bassorilievi babilonesi e vasi greci. Per vedere il tutto c’è tempo fino al 24 giugno.

I prossimi appuntamenti alla Comunità parlano in musica comincia infatti il ciclo di incontri in Sinagoga organizzato dal compositore Giulio Castagnoli dal titolo “Da Salomone Rossi a Arnold Schoenberg”

Si comincia lunedì 28 maggio alle ore 21,00 proprio con un prologo dedicato all’inventore della dodecafonia viennese: “Omaggio ad Arnold Schoenberg” eseguito dal Divertimento Ensemble di Milano. Musiche di Arnold Schoenberg e Anton Webern.

Si prosegue Domenica 3 giugno alle 17 In ricordo di Sergio Liberovici con Paola Roggero – soprano, il coro Ghesher diretto da Erika Patrucco e l’introduzione di Emilio Jona
Le musiche sono di Sergio Liberovici su testi di Italo Calvino ed Emilio Jona e sue elaborazioni di canti ebraici.

Domenica 10 giugno alle ore 17,00 Piano solo con Sabrina Lanza – pianoforte e musiche di Arndol Schoenberg, Felix Mendelssohn-Bartholdy, Ludwig van Beethoven.
Domenica 17 giugno alle ore 17,00, Pagine ebraiche con il Trio Arkè e musiche di Edgardo Del Valle de Paz, Mario Castelnuovo Tedesco, Felix Mendelssohn-Bartholdy
Infine il 24 giugno alle ore 21,00 concerto dedicato a Salomone Rossi tra Mantova e Casale con l’Ensemble Ricercar e musiche di Salomone Rossi, Giulio Cesare Monteverdi, Claudio Monteverdi e Antonio Vivaldi.

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero
Per informazioni 0142 71807